Biografia

Edoardo Erba

Edoardo Erba è nato a Pavia, si è formato alla scuola del Piccolo Teatro di Milano e vive a Roma.

Maratona di New York è il titolo più conosciuto fra i suoi scritti teatrali insieme a Muratori e Margherita e il Gallo. Maratona è stata tradotta in diciassette lingue, pubblicata in otto e rappresentata in tutto il mondo. Muratori è un cult alla quindicesima stagione di repliche. Margarita e il gallo è stata presantata nei maggiori teatri italiani.

Le altre commedie da segnalare sono: Locandiera B&B per la regia di Roberto Andò, Rosalyn, Utoya e Italia anni dieci con la regia di Serena Sinigaglia, Nove con la regia di Mauro Avogadro, Vera Vuz diretta da Lorenzo Loris, Tante Belle Cose messa in scena da Alessandro D'Alatri, Senza Hitler da Armando Pugliese, Dramma Italiano da Lorenzo Loris, Animali nella nebbia da Paolo Magelli, Venditori da Toni Bertorelli, Vizio di famiglia da Giampiero Solari, Michelina con Maria Amelia Monti, Trote con Pistoia e Triestino. E ancora In treno con Albert , Parete Nord, Buone notizie, L’uomo della mia vita, Vaiolo, Curva Cieca, Tessuti umani, Porco Selvatico, La notte di Picasso e Ostruzionismo radicale. Erba si è inoltre affermato nei maggiori premi nazionali: Olimpici del Teatro, Riccione, Candoni, Salerno e Idi.

Le sue opere più recenti sono pubblicate in Italia da Titivillus, le precedenti in due raccolte di Ubulibri. Gli altri lavori sono comparsi su pubblicazioni e riviste specializzate. Marathon è pubblicato a Londra da Oberon Book.

All'estero Utoya è stata presentata a Oldensburg, La notte di Picasso a Hollywood e Rio de Janeiero. Vizio di Famiglia a Londra e Buenos Aires, Dejavu a Londra e Amburgo, Muratori a Frankfurt Oder e Varsavia, Venditori a Wilhelmshaven, Barcellona, Amsterdam e Budapest, Animali nella nebbia a San Pietroburgo.

Gli adattamenti per la scena italiana comprendono: Il nipote di Rameau di Diderot con Silvio Orlando, Nemico del Popolo di Ibsen e Die Panne di Durrenmatt con Tognazzi e Armando, Prima Pagina e L’ Appartamento di Billy Wilder con Massimo Dapporto, La notte di Maggio di Yehoshua con Elisabetta Pozzi, L’apparenza inganna con Neri Marcorè, Festen per la regia di Valerio Binasco, Quando la moglie è in vacanza con Massimo Ghini, Nudi e Crudi di Alan Bennett. Erba ha tradotto l'intero repertorio teatrale di Agatha Christie pubblicato da Mondadori.

Per la radio e la televisione Erba ha scritto fiction, sit com e varietà. E’ docente di Scrittura per la Scena per lo Schermo all’Università di Pavia.

 

E’ considerato tra i talenti più brillanti della sua generazione. Nelle sue trame si intrecciano tutte le sfumature, dal giallo alla vena comica della commedia. (Dizionario dello spettacolo del 900 - Baldini e Castoldi, 1998)

Le sue opere contengono l’humor di Gogol, con lo charme di Italo Calvino e Fellini. (Los Angeles Time, 7 marzo 1991)

Colpisce per la sua capacità satirica, il ritmo incalzante delle situazioni, l'abilità di evocare umoristiche catastrofi e la capacità di collegare gli archetipi della commedia brillante di Simon e Coward ai modi del ridere e dell'irridere del nostro tempo. (Ugo Ronfani, Il Giorno 6 dicembre 1996)

La drammaturgia di Edoardo Erba accarezza con la levità di un guanto di velluto e ferisce a tradimento come un coltello affilato. Il sipario si apre su un’ambientazione riconoscibile, popolata di figure del nostro tempo, che genera nella platea un’immediata e rassicurante familiarità, presto smentita da eventi insospettabili e da conversazioni surreali al limite del possibile. Nell’apparente normalità di un linguaggio discorsivo, alieno da velleità letterarie e riferimenti culturali, si celano le intenzioni spiazzanti e trasgressive dell’autore pavese. (Tiberia de Matteis, Autori in scena - Bulzoni Editore, 2004)